Avventura in Elicottero

Un’incredibile avventura in elicottero attraverso il Nord del Sudan, visitando tutti i più importanti siti archeologici del paese. Avrete l’opportunità di scoprire questi luoghi unici da un nuovo punto di vista!

6 giorni
Nov
Alloggio

I servizi includono:

  • Incontro in aeroporto e trasferimento privato in hotel
  •  O/N + day-use al Corinthia Hotel (5*****) a Khartoum in BB
  • 2 O/N alla Nubian Rest House a Karima in FB
  • 1 O/N al campo di Meroe in FB
  • In Sudan trasporto con elicottero
  • TL lingua italiana
  • Staff sudanese
  • acqua minerale fuori Khartoum
  • pasti come da itinerario
Giorno 1 / Khartoum

Nel pomeriggio iniziamo a visitare Khartoum con la sua confluenza tra il Nilo Blu e il Nilo Bianco. All’ora del tramonto ci spostiamo vicino alla tomba del leader sufi Ahmed al Nil per assistere alla coinvolgente cerimonia dei Dervisci (solo il venerdì).

Alloggio
Khartoum - Corinthia Hotel 5*****
Giorno 2 / Khartoum - Soleb - Terza cataratta - Tombos - Kerma - Karima

Volo con l’elicottero a Dongola e poi Soleb. Dopo la visita si raggiunge la terza cataratta. A Sebu, proprio sulla riva del Nilo è possibile visitare uno dei siti più ricchi di incisioni rupestri di tutto il Sudan con centinaia di immagini dalla preistoria all’epoca egizia. Vicino al villaggio di Tombos, ci sono le cave di granito e i resti di una statua del re Taharqa, semplicemente lasciata lì nel deserto 3000 anni fa. Lungo il fiume Nilo ci sono stele e geroglifici. Continuiamo fino a Kerma per visitare la maestosa “Defuffa” e il museo prima di volare a Karima, situata ai piedi del Jebel Barkal.

Alloggio
Nubian Rest House Karima
Giorno 3 / Karima- Jebel Barkal- Necropoli di El Kurru - Nuri

Dopo la colazione, visiteremo il punto di riferimento del deserto nubiano: Jebel Barkal (“Jebel” significa montagna in arabo). Ai piedi di questa meravigliosa e isolata montagna di arenaria rossa, considerata sacra fin dall’antichità, si trova un grande tempio, dedicato ai faraoni del Nuovo Regno e al loro patrono, Amon. L’antica “Montagna Pura” di Amon, l’Olimpo dei nubiani, fu il cuore religioso nubiano per più di 1000 anni. Oltre alle rovine del grande tempio ci sono ancora diversi arieti di granito scolpiti che dovevano delimitare un lungo viale che probabilmente portava al molo sul Nilo. Nel muro della montagna c’è una grande sala decorata con bassorilievi. Il sito archeologico di Jebel Barkal fa parte del patrimonio mondiale.

Raggiungiamo poi il sito di El Kurru dove si trova una delle necropoli dell’antica capitale Napata. Qui possiamo vedere una tomba scavata nella roccia sotto la piramide, parzialmente crollata. È totalmente decorata con sorprendenti immagini del faraone, degli dei e iscrizioni geroglifiche multicolori. Non lontano da qui c’è un interessante sito di legno pietrificato, un’antica foresta con centinaia di enormi tronchi.

Nel tardo pomeriggio visiteremo la Necropoli di Nuri e poi torneremo a Karima.

Alloggio
Nubian Rest House Karima
Giorno 4 / Karima- Deserto di Bayuda- Jebel Atrun- Meroe Camp

Vola attraverso il deserto di Bayuda. Questo deserto è una zona delimitata dall’ansa che il Nilo forma tra la quarta e la sesta cateratta e caratterizzata da montagne di basalto nero aguzzo, per lo più vulcaniche e tipicamente a forma di cono. Si alternano a tratti pianeggianti di ciottoli e ad ampie valli attraversate da wadi secchi, dove si vede poca vegetazione. È molto probabile incontrare gruppi isolati di nomadi Bisharin, che vivono in gruppi familiari in piccole capanne fatte di rami intrecciati vicino ai rari pozzi d’acqua, con le loro carovane e mandrie di cammelli e asini. Sosta al cratere di Al Atrun, nel cuore del deserto di Bayuda, dove i nomadi raccolgono il sale dal bordo di pozze verdi; raggiungeremo poi un pozzo dove i nomadi raccolgono l’acqua per le loro mandrie di cammelli e capre. Arriviamo a Meroe per pranzo e passiamo il pomeriggio alla città reale, terminando la giornata alle piramidi iconiche del deserto.

Alloggio
Meroe Camp
Punti salienti
Giorno 5 / Meroe- Mussawarat Es Sufra- Naga- Khartoum

Dopo la colazione voliamo verso sud. Il sito di Mussawarat si trova in una bella valle coronata da colline. Qui sono visibili le rovine di un tempio molto grande, che una volta giocava un ruolo eccezionalmente importante. La sua caratteristica principale, il “Grande Recinto” è costituito da numerose costruzioni e muri di cinta che circondano un tempio costruito nel I secolo d.C. Andiamo poi a Naga che è uno dei due centri che si svilupparono durante il periodo meroitico. A Naga, in un ambiente tipicamente sahariano con rocce e sabbia, troviamo un tempio dedicato ad Apedemak (I secolo d.C.): una splendida costruzione con decorazioni in bassorilievo che raffigurano il dio con la testa di leone, il faraone, nobili e diverse immagini rituali. Non lontano raggiungiamo un altro tempio dedicato ad Amon con molte statue di arieti e belle porte decorate con bassorilievi. Voliamo a Khartoum.

Alloggio
Khartoum - Corinthia hotel 5*****
Punti salienti
Giorno 6 / partenza