Il Deserto Nubiano e il Mar Rosso

Un itinerario unico nel suo genere attraverso paesaggi desertici, i petroglifi sconosciuti di Bir Nurayet e la colorata barriera corallina del Mar Rosso.

15 giorni
Marzo 2019
Alloggio

La quotazione include:

  • incontro all’aeroporto e trasferimenti privati ​​da / per l’hotel
  • 1 pernottamento presso l’Hotel Grand Holiday Villa 4 **** in BB
  • 1 pernottamento presso il campo tendato permanente a Meroe in pensione completa
  • Guida culturale di lingua inglese e italiana
  • Tutte le attrezzature da campeggio per i pernottamenti nel deserto in pensione completa
  • Un cuoco responsabile dei pasti
  • Trasporto con Toyota Land Cruisers o Toyota Hilux (3 passeggeri garantiti per auto)
  • Pasti come da itinerario (colazione, pranzo, cena)
  • Registrazione del passaporto
  • 7 pernottamenti sulla barca in pensione completa
  • Volo Port Sudan-Khartum (sulle compagnie aeree regionali, che sono classificate in “lista nera” dai cieli europei)

 

Giorno 1: arrivo a Khartum

Arrivo all’aeroporto di Khartum. Incontro con la guida e trasferimento in hotel.

Alloggio
Khartum: Hotel 4**** Grand Holiday Villa
Giorno 2: Khartum – Meroe

Questa mattina visitiamo il Museo Archeologico che, oltre a molti oggetti interessanti, contiene due bellissimi templi salvati dall’UNESCO e trasferiti dalla zona del Lago Nasser, quando le sue acque esondarono. Lasciamo quindi la città per spostarci verso nord per circa 200 km dove potremo ammirare più di 40 piramidi, situate sulla cima di una collina, alcune delle quali perfettamente conservate, che appartengono alla Necropoli Reale di Meroe. Arrivo al campo tendato di Meroe con una bellissima vista sulle piramidi. Sistemazione in tende confortevoli e completamente arredate, cena e pernottamento.

Programma pasti
  • Colazione
  • Pranzo al sacco
  • Cena al campo tendato di Meroe
Alloggio
Campo tendato di Meroe
Giorni 3/4: Meroe – Deserto del Bayuda – Abu Hamed

Alba alle piramidi e visita culturale di questo incredibile sito della Necropoli Reale. Attraversiamo il Nilo per entrare nel deserto del Bayuda e visitiamo il cratere di Atrun dove i nomadi si recano a raccogliere il sale. Esploriamo il deserto, poi ci dirigiamo verso l’isola di El Mogrut dove attraversiamo il Nilo con il traghetto fino ad Abu Hamed. Da qui entriamo nel deserto nubiano. Pernottamenti in campi nel deserto.

Programma pasti
  • Colazione, Pranzo e cena
Alloggio
Campo nel deserto
Giorni 5/6: Montagne Nubiane – Bir Nurayet

Guidiamo verso le Colline del Mar Rosso che corrono parallele al Mare. Tra gli uadi e le aree desertiche incontreremo alcuni cercatori d’oro. Negli ultimi anni c’è stata una corsa all’oro in Sudan, seguendo l’antica barriera corallina dell’oro. Incontreremo il popolo nomade Beja delle tribù Bisharin e Hadendowa.

Programma pasti
  • Colazione, pranzo e cena
Alloggio
Campo nel deserto
Giorno 7: Petroglifi di Bir Nurayet

Jebel Magardi è una montagna dalla forma insolita vicino a Bir (pozzo) Nurayet. Solo pochi anni fa una missione archeologica polacca ha scoperto un gran numero di incisioni rupestri che rappresentano principalmente mucche, provando che migliaia di anni fa le persone abitavano già questa regione. Nella zona ci sono anche molte tombe pre-islamiche del tempo di Kerma.

Programma pasti
  • Colazione, pranzo e cena
Alloggio
Campo nel deserto
Giorno 8: Deserto Nubiano – Costa del Mar Rosso - Imbarco

Continuiamo ad attraversare alcune valli tra le Colline del Mar Rosso. Alcune vette raggiungono i 2.000 m. Finalmente raggiungiamo il Mar Rosso vicino al piccolo villaggio di Mohammed Qol che prende il nome da un pescatore saudita che si è trasferito qui per iniziare a commerciare in questa regione. Quando gli inglesi fondarono Port Sudan nel 1900, questo porto nel Nord perse la sua importanza. Oggi saliamo a bordo della nostra barca: drink di benvenuto e lasciamo che l’avventura in mare abbia inizio.
Le macchine torneranno a Khartoum.

Programma pasti
  • Colazione, pranzo e cena
Alloggio
M/Y Elegante
Giorno 9: Inizio della crociera: Mohammed Qol – Isola di Mesharifa – Isola di Mayetib

Le acque calde del Mar Rosso e l’isolamento comparativo hanno prodotto una spettacolare fauna marina. Coralli molli e sassosi prosperano per produrre una barriera meravigliosa, che ospita innumerevoli crostacei, molluschi, echinodermi e pesci. Lungo la costa sudanese, la temperatura media dell’acqua è attorno ai 27-28 ° C. Questa temperatura è abbastanza calda da ridurre le fioriture di plancton e alghe che sono così comuni più a nord. Di conseguenza, il mare è generalmente limpido con visibilità fino a 30 m di profondità. L’isola di Mesharifa dista solo 4 miglia dal Mar Rosso e questa sarà la nostra prima opportunità di nuotare nelle acque cristalline. Raggiungeremo l’isola di Mayetib, chiamata “l’isola dei serpenti” dove vive una specie endemica, non velenosa, di serpenti . Qui abbiamo una bella spiaggia sabbiosa da dove possiamo fare un po’ di snorkeling lungo la barriera corallina.

Programma pasti
  • Pensione completa sulla barca
Alloggio
M/Y Elegante
Giorno 10: Crociera: Inkeifal Khor

Dove la montagna incontra il Mar Rosso

“Khors” è la parola araba che significa “fiordi naturali” e ce ne sono alcuni in quest’area. Questa zona è abbastanza diversa da quella delle altre spiagge che abbiamo visto finora. Inkeifal Khors sono due lagune con spiagge bianche, acque cristalline e c’è la possibilità di camminare a terra con una bella vista sul deserto e sul mare. Nelle acque poco profonde del mare ci sono anche alberi di mangrovie.

Programma pasti
  • Pensione completa sulla barca
Alloggio
M/Y Elegante
Giorno 11: Crociera: Isole Taila

Dopo aver navigato per 15 miglia da Shambaya raggiungiamo le isole Taila. Sono 3 piccole isole con spiagge di sabbia bianca e rosata. Le prime due sono collegate da un istmo sabbioso con la bassa marea, mentre la terza isola è più a est. Appare verde con alberi di acacia dove nidificano i falchi pescatori. Su quest’isola potremmo anche trovare cozze di vongole che saranno una grande aggiunta al nostro piatto di pasta preparato dal cuoco a bordo!

Programma pasti
  • Pensione completa sulla barca
Alloggio
M/Y Elegante
Giorno 12: Crociera: Barriera Corallina di Gurna

Trascorreremo la mattinata nelle isole Taila. Dopo pranzo raggiungeremo  Gurna, una meravigliosa barriera corallina che raggiunge la superficie dell’acqua ricca di coralli e pesci. Ci godremo un po’ di snorkeling nella zona.

Programma pasti
  • Pensione Completa sulla barca
Alloggio
M/Y Elegante
Giorno 13: Crociera: Sha’ab Rumi – faro di Sanganeb

La barriera corallina qui è considerata una delle migliori al mondo. Una laguna dietro la scogliera contiene i resti del Consel 2 di Jaques Cousteau, dove il famoso oceanografo ha creato un ambiente in cui gli uomini potevano vivere e lavorare sul fondo del mare. Possibilità di fare snorkeling. Raggiungiamo quindi il bellissimo faro di Sanganeb. Dalla sua cima possiamo godere di una vista mozzafiato sulla zona circostante. La barriera corallina di Sanganeb è stata dichiarata sito dell’UNESCO nel luglio 2016.

Programma pasti
  • Pensione completa sulla barca
Alloggio
M/Y Elegante
Giorno 14: Crociera: Naufragio dell' "Umbria" – Port Sudan - Suakin

Sulla strada per Port Sudan ci fermeremo alla barriera corallina di  Wingate, dove la nave italiana “Umbria” affondò nel 1940 e tuttora giace su un lato ad una profondità massima di 36m. Il punto più superficiale può essere esplorato dagli snorkelers. Nel pomeriggio arriviamo a Port Sudan e con un minibus ci dirigiamo verso l’antico porto di Suakin. Nel suo glorioso passato era conosciuto come “la perla del Mar Rosso”, ora è una città fantasma recentemente restaurata. Il moderno porto di Suakin è ora utilizzato per il pellegrinaggio in Arabia Saudita. Nel tardo pomeriggio rientro a Port Sudan e alla nostra barca.

Programma pasti
  • Pensione completa sulla barca
Alloggio
M/Y Elegante
Giorno 15: Port Sudan – Khartum - partenza

Oggi salutiamo la barca e l’equipaggio. Visitiamo Port Sudan che è la seconda città più grande del paese e il porto più importante dove transitano tutte le merci che arrivano via mare. L’antico nome della città era Theon Soteiron durante i tempi tolemaici. Nel 1906 Lord Cromer ordinò la costruzione di un porto moderno in sostituzione del vecchio Suakin e così nacque Port Sudan. La città ha ancora alcuni edifici coloniali e un souk. Nel pomeriggio voliamo a Khartum con una compagnia aerea locale (Nova Air o simili – si prega di essere consapevoli del fatto che tutte le compagnie aeree nazionali sono sulla lista nera). Secondo l’orario di arrivo a Khartum potremmo anche assistere alla tradizionale cerimonia dei Dervisci che si svolge solo il venerdì. In tarda serata trasferimento in aeroporto.

Programma pasti
  • B.L.
Data di partenza
Status
Lingua
22/03/2019
italiano / english
confermato
aperto
chiuso